Firmeranno tutti i candidati presidenti, del resto una firma non costa nulla. Siamo in campagna elettorale, cosa non si farebbe per guadagnare qualche voto in più? Ma quando si parla dei più deboli, degli ultimi, non ci riesco, non posso far campagna elettorale strumentalizzando la sofferenza. Quando PIF mi ha chiesto di condividere la sfida di garantire diritti a chi, in questi anni, ha solo subito torti, io non mi sono tirato indietro. Oggi ho firmato un contratto, un patto e, credetemi, non lo tradirò.
La mia sfida gentile è vera e la mia firma non è “tanto per”. È un impegno che, cascasse il mondo, manterrò.

Commenti