Fabrizio Micari presidente
Una sanità a misura di donna: la signora Graziella è arrivata 15 anni fa all’ospedale Vittorio Emanuele di Gela per essere operata di cancro al seno. È guarita e ha deciso di impegnarsi in prima persona come volontaria per aiutare concretamente le donne colpite della sua stessa malattia. Un impegno che porta avanti ogni giorno al fianco del medico che assiste le 150 donne che ogni anno subiscono la sua stessa operazione all’ospedale di Gela. È paradossale che un territorio in cui i casi di una malattia conseguenza dell’inquinamento hanno risparmiato poche famiglie non esista un reparto di senologia. Serve un’attenzione particolare verso le emergenze della sanità e delle donne in particolare. Tanto è stato fatto, ma il nostro dovere è operare sempre più verso una medicina a dimensione donna anche perché è dovere del Governo regionale affrontare le criticità a cui i componenti del personale medico e paramedico sopperiscono molto spesso con la sola forza della loro passione ed abnegazione.

Commenti